Motobloggers.com

La Rete di Blog dei Motociclisti … iscriviti e partecipa anche tu!

Una candela giusta

Posto qui una foto, si tratta dello stato delle candele della mia ZR-7, dopo un controllo, in cui per altro decisi di sostituirle, non tanto perché erano in cattivo stato o deteriorate, ma perché il precedente proprietario aveva messo un modello DR8EA, non so per quale ragione (forse per i mesi estivi, correggetemi se sbaglio, per favorire l’accensione [errata corrige – in realtà è il contrario: controllare nei commenti- ndr]). In effetti con le nuove DR9EA mi sono dovuto abituare a usare con più precisione l’aria d’estate. Naturalmente non voglio risollevare divergenze sulle modalità di accensione di questa moto, già ampiamente dibattute. Ma se qualcuno ha qualche domanda lo può fare anche in questa sede.

Nel complesso lo stato della candela riflette a mio avviso, con quel suo colore leggermente nocciola dell’elettrodo, la carburazione tendenzialmente magra di questa motocicletta. Una carburazione fisiologica.

Commento di Father_Torque: La colorazione nocciola dell’isolatore (ceramica bianca sotto all’elettrodo centrale) denota una carburazione ottimale. La ZR-7 ha una carburazione magra solo al minimo e al primo quarto di acceleratore o poco più (se hai le impostazioni di fabbrica delle viti del mix e nessun tipo di jet kit).
Questa magrezza si vede da quel leggero biancore depositato sugli elettrodi, ma il color nocciola dell’isolatore denota che in media la carburazione è buona. Ovviamente devi controllare la colorazione su tutte e quattro le candele. C’è un mio post a riguardo sul tinga (che magari riporterò in un articolo su questo blog) dove spiego come ingrassare la carburazione di minimo e migliorare l’accensione della ZR-7, se esageri rischi di non passare il controllo delle emissioni quando fai la revisione ma si può tornare alle impostazioni iniziali riportando le viti del mix all’impostazione di fabbrica.
La candela DR8EA, se non ricordo male, è indicata nel manuale di manutenzione come candela più calda da usare nei mesi invernali per avere una temperatura in camera di combustione nel range ottimale per l’autopulitura. In primavera-estate meglio passare alla DR9EA per non avere una candela troppo “calda” in camera di combustione.
L’NGK usa un numero più alto per indicare le candele più fredde ed un numero più basso per indicare le candele più calde.
Attenzione: altre marche di costruttori usano una notazione diversa per le candele quindi un numero più basso o più alto può significare il contrario per quel che riguarda il grado termico.
Di tanto in tanto aggiungi un additivo alla benzina per puluire i carburatori dalla “patina” di benzina secca che si forma soprattutto nei lunghi periodi di rimessaggio, tale “patina” può leggermente variare la carburazione se si deposita sui getti e sugli spilli.

Category: Manutenzione